Il supereroe Deadpool è stato fermato a Lugano

Deadpool, il nuovo supereroe della Marvel, arriva a Lugano e… viene fermato dalla Polizia

I due ragazzi (di cui uno travestito da Deadpool) stavano andando a Locarno per la prima di Deadpool 2. Armi spianate (che in questo periodo non è propriamente consigliabile) e alla fine tante scuse con una multa per dissimulazione del volto. 

Dopo aver premesso che fortunatamente tutto si è risolto con una risata, i due ragazzi hanno raccontato che il gerente del Cinestar, sapendo della loro passione per gli eventi cosplay (dove i partecipanti indossano un costume che rappresenta un personaggio, per esempio, dei fumetti), ha proposto loro di partecipare alla prima di Deadpool 2 che si sarebbe tenuta al Palacinema a Locarno.

I due si sono dati appuntamento alla pensilina dei bus ieri verso le 18. “Pensavo che sarebbe arrivato con i vestiti di Deadpool sotto il suo normale abbigliamento, invece no: è arrivato in costume. Ridendo e scherzando ci siamo incamminati verso casa mia dove avrei preso l’auto per andare a Locarno. Mentre camminavamo ho iniziato a sentire le sirene della polizia e ho pure preso in giro Christian dicendogli che venivano a prendere lui. Ed è stato proprio così! In pochi secondi ci siamo ritrovati circondati e ci gridavano di inginocchiarci. Sulle prime non capivo perché lo dicessero pure a me, che ero vestito normalmente. È stato inutile il mio tentativo di dirgli che si trattava di un equivoco. Mi urlavano ‘Silenzio! A terra!”.

I due ragazzi sono così stati immobilizzati e ammanettati e portati in centrale per il verbale. Non solo: il suo amico che era travestito da Deadpool è stato giustamente multato per dissimulazione del volto.

Alla fine, dopo un’oretta in polizia i due sono stati rilasciati e hanno potuto partecipare alla prima del film al Palacinema.

Tutti (o quasi) felici e contenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.